Berkshire Hathaway, di Warren Buffett, ha annunciato di voler spendere 4 miliardi di dollari per acquistare le attività di trasporto e stoccaggio del gas naturale di Dominion Energy. Compresa l’assunzione del debito, l’operazione ammonta a quasi 10 miliardi di dollari. È il primo acquisto importante del Berkshire dopo la pandemia del coronavirus e il successivo crollo del mercato a marzo.

Nel corso dell’assemblea annuale degli azionisti di maggio, Buffett ha rivelato che Berkshire ha accumulato il record di 137 miliardi di dollari di liquidità con il crollo dei mercati finanziari e che non ha visto molte operazioni favorevoli, nonostante il crollo del mercato azionario.

Non abbiamo fatto nulla perché non vediamo nulla di così attraente da fare”, ha detto Buffett all’epoca, suggerendo che le rapide azioni intraprese dalla Federal Reserve quest’anno hanno fatto sì che le aziende potessero avere più accesso ai finanziamenti nei mercati pubblici di quanto non abbiano potuto fare durante la crisi finanziaria del 2008 e del 2009. “Se ci piacesse davvero quello che stiamo vedendo, lo faremmo, e questo accadrà un giorno”, ha detto Buffett a maggio.

Per Dominion, il trasferimento fa parte della sua transizione verso una società di servizi pubblici che si concentra sulla produzione di energia pulita da vento, solare e gas naturale. In seguito alla vendita, Dominion si aspetta che il 90% dei suoi futuri utili operativi provenga dalle sue società di servizi pubblici che forniscono energia a più di 7 milioni di clienti in stati come Virginia, Carolina del Nord e del Sud, Ohio e Utah.

Dominion ha anche annunciato l’annullamento del progetto del gasdotto della costa atlantica con Duke Energy. Il progetto da 8 miliardi di dollari ha dovuto affrontare un crescente controllo normativo e ritardi che hanno fatto lievitare i costi previsti e sollevato dubbi sulla sua fattibilità economica.

Come risultato della vendita e delle sue operazioni semplificate, Dominion avverte che ora si aspetta che i suoi profitti operativi per il 2020 siano compresi tra i 3,37 e i 3,63 dollari per azione. La sua precedente previsione era di 4,25-4,60 dollari per azione. L’azienda prevede inoltre di tagliare il dividendo nel quarto trimestre a 63 centesimi per azione, dai 94 centesimi per azione che ha pagato in ciascuno dei primi due trimestri dell’anno e che prevede di pagare per il terzo trimestre.

Per Berkshire, la mossa aumenta notevolmente la sua impronta nel settore del gas naturale. Con l’acquisto, Berkshire Hathaway Energy porterà il 18% di tutto il trasporto interstatale di gas naturale negli Stati Uniti, in crescita rispetto all’8% attuale.

In base all’operazione, Berkshire Hathaway Energy acquisirà il 100% di Dominion Energy Transmission, Questar Pipeline e Carolina Gas Transmission e il 50% di Iroquois Gas Transmission System. Berkshire acquisirà inoltre il 25% di Cove Point LNG, un impianto di esportazione-importazione e stoccaggio di gas naturale liquefatto, uno dei soli sei negli Stati Uniti.

Berkshire Energy pagherà 4 miliardi di dollari in contanti per le attività e si assumerà 5,7 miliardi di dollari di debiti. Dominion prevede di utilizzare circa 3 miliardi di dollari del ricavato al netto delle imposte per riacquistare le sue azioni nel corso di quest’anno. L’operazione è soggetta all’approvazione delle autorità di regolamentazione e si prevede che si concluderà nel quarto trimestre.

Pubblicato da Roberto Rossi

Roberto Rossi: Consulente finanziario ed esperto di forex, lavora nel settore dal 2005, prestando servizi di assistenza personalizzata ed erogando focus previsionali sui cambi valutari, commodities e altre forme di investimento. Scrive per alcuni noti network nazionali economico – finanziari, e si dedica alla cura di progetti editoriali del comparto patrimoniale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi