Unione Bancaria: entro il 2015 un backstop comune

unione bancariaIl ministro dell’Economia Saccomanni parla dell’incontro comunitario sull’Unione Bancaria e la situazione dei nostri istituti di credito.

L’accordo europeo sul meccanismo di solidarietà finanziaria fa passi avanti e questa notte è stato raggiunto un primo disegno comune sul meccanismo di salvataggio da adottare, alcune divisioni non portano al completamento dell’Ecofin, è il ministro delle finanze tedesco a porre dei limiti perché parla di un rinvio del finanziamento necessario a dare il via all’Unione Bancaria.

In una dichiarazione, Saccomanni ha parlato di un meccanismo di risoluzione pubblica che vedrà l’introduzione di un “backstop” comune, un paracadute che garantisce il sistema, ma per far nascere questo sistema entro il 2015 sono necessarie delle risorse che dovranno essere messe a disposizione da tutti gli stati coinvolti nel progetto Ecofin.

“L’importante è evitare il contagio” e con questa affermazione il ministro dell’economia sottolinea l’importanza di una nascita celere dell’Unione Bancaria con un accordo prodotto entro dicembre per non deludere le aspettative dei mercati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *