Draghi lancia l’allarme, situazione sempre più difficile

draghi

draghiMario Draghi non nasconde le preoccupazioni della Bce sull’evoluzione (negativa) della situazione dell’inflazione nell’Eurozona, definendola come “sempre più difficile”. Durante un convegno a Francoforte, il numero 1 della Banca centrale europea ha dunque testimoniato quanto sia elevata l’attenzione che l’istituto centrale dedica al pericolo, sempre più grande, della deflazione.

Non a caso, il governatore ha ricordato come la Bce farà tutto il possibile “per alzare l’inflazione e le aspettative d’inflazione il più veloce possibile”, segnalando altresì che se l’attuale politica monetaria non sarà abbastanza efficace, “aumenteremo la pressione ampliando ulteriormente i canali attraverso cui interveniamo”.

In ogni caso, c’è anche spazio per un po’ di ottimismo. Nel convegno Draghi ricorda infatti quali siano i progressi fatti dal picco della crisi ad oggi, sottolineando che i rendimenti dei bond sovrani della periferia dell’area euro siano calati del 3%, e come le disparità dei Paesi si siano ridotte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *