2014 Euro forte o Euro debole?

EuroIl 2013 per la moneta dell’ europea è stato davvero sorprendente andando a toccare massimi inaspettati ed aprendo nuovi scenari e punti interrogativi su come si porrà nell’anno appena iniziato.

Due analisti importanti Kathy Lien, direttore generale della BK Asset Management, e Axel Merk, presidente della Merk Investments, si sono espressi in merito dichiarando, l’uno sul ribasso dell’euro e l’altro invece su un rafforzamento della moneta dell’eurozona.

Queste considerazioni hanno un’unico denominatore comune, ossia la lenta crescita della moneta, all’ 1,1% in chiusura del 2013, rispetto alle previsioni ottimiste fatte dalla BCE che vedevano l’euro sul 3%.

Lien prevede un forte calo della moneta europea contro quella statunitense dovuta alla politica compiacente della Banca centrale Europea.

Mentre il presidente Merk vede l’euro in vetta, poiché spiega, che non c’è bisogno di una crescita per avere una moneta forte, nonostante un Prodotto Interno Lordo modesto ha dichiarato che l’ Euro potrebbe posizionarsi nel cambio con il dollaro a 1,30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *