abenomicsCome era ampiamente atteso, il premier giapponese Shinzo Abe, dopo aver giocato molte delle sue carte in tasca per poter realizzare l’ambiziosa Abenomics (la politica espansiva concordata con la Bank of Japan), e dopo aver dovuto digerire la nuova recessione in cui è caduto il Paese, ha annunciato elezioni anticipate facendo di fatto saltare il previsto aumento dell’Iva dall’8% al 10% (dopo che già ad aprile era cresciuta dal 5% all’8%).

In scia a quanto accaduto in Giappone, e a quanto ci si attende ora da Mario Draghi e la sua BCE, i mercati hanno reagito positivamente. Milano cresce dello 0,71%, Francoforte dell’1,61%, Londra dello 0,56%, Parigi dello 0,86%.

Wall Street, che invece è reduce da una seduta più contrastata, appare essere in lieve rialzo. Considerata la ricchezza del calendario macroeconomico, non rimane che attendere eventuali novità…

Pubblicato da Roberto Rossi

Roberto Rossi: Consulente finanziario ed esperto di forex, lavora nel settore dal 2005, prestando servizi di assistenza personalizzata ed erogando focus previsionali sui cambi valutari, commodities e altre forme di investimento. Scrive per alcuni noti network nazionali economico – finanziari, e si dedica alla cura di progetti editoriali del comparto patrimoniale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi