Le royalties (royalty) sono pagamenti effettuati da una società (licenziatario) ad un’altra società (licenziante) in cambio del diritto di utilizzare la proprietà intellettuale o i beni fisici di proprieta’ del licenziante.

Gli esempi sono numerosi. Il gigante del software Microsoft ha inventato il sistema operativo Windows per personal computer come mezzo per gestire i file ed eseguire operazioni. Produttori di computer come IBM e Compaq pagano una royalty a Microsoft in cambio dell’autorizzazione ad utilizzare il sistema operativo Windows nei loro computer.

Altre situazioni comuni in cui vengono pagati i diritti d’autore sono riscontrabili nell’industria della moda, con stilisti come Ralph Lauren e come Calvin Klein concedono in licenza il diritto di utilizzare i loro nomi su capi di abbigliamento in cambio di royalties. Ad esempio, possono firmare un contratto con un’azienda che produce jeans che permette all’azienda di mettere il nome del designer sui jeans, ottenendo quindi una piena monetizzazione del proprio brand.

Non solo. Nella pubblicazione di libri, gli autori sono comunemente pagati un anticipo sulle royalties future basato sulla percentuale del prezzo di vendita; dopo che sono state effettuate vendite sufficienti a ”rimborsare” l’anticipo, gli autori ricevono royalties aggiuntive pagate periodicamente.

Le royalty sono diffuse anche nell’industria musicale, con i diritti d’autore che sono pagati agli autori delle canzoni dalle stazioni radio e da chiunque altro tragga un beneficio commerciale dal materiale protetto da copyright.

Infine, le royalty possono essere trovate anche nell’industria televisiva, con numerosi programmi popolari della TV satellitare e della TV via cavo che pagano alle stazioni di rete un tasso di royalty in modo che possano trasmettere quei canali sui loro sistemi. Nell’industria petrolifera e del gas, le società pagano ai proprietari terrieri un tasso di royalty per il diritto di estrarre risorse naturali, come il petrolio e il gas naturale, dalla proprietà del proprietario del terreno. Accordi simili esistono nell’industria mineraria per minerali come il rame e l’argento.

Considerato che i contratti a base di royalty come sistema di pagamento potrebbero differire notevolmente in quanto a funzionamento, il nostro suggerimento è quello di condividerne le bozze con un professionista del settore.

Pubblicato da Roberto Rossi

Roberto Rossi: Consulente finanziario ed esperto di forex, lavora nel settore dal 2005, prestando servizi di assistenza personalizzata ed erogando focus previsionali sui cambi valutari, commodities e altre forme di investimento. Scrive per alcuni noti network nazionali economico – finanziari, e si dedica alla cura di progetti editoriali del comparto patrimoniale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi