Utilizzare al meglio l’Home banking

home banking

Hai un conto corrente? Scopri come usare l’home banking per risparmiare tempo. Oggi praticamente tutte le banche presenti in Italia permettono ai loro clienti di sfruttare il servizio di home banking. In realtà però non tutti i clienti utilizzano questo servizio, alcuni addirittura lo pagano senza usarlo.

Cos’è l’home banking

L’home banking è un servizio che consente di accedere al proprio conto corrente direttamente da casa, tramite internet. Molte persone hanno questo servizio compreso nel conto corrente, ma neppure lo sanno. Per utilizzarlo basta accedere al sito della banca presso cui abbiamo il conto ed entrare nelle pagine dedicate ai clienti. Le credenziali per l’accesso in genere non possono essere inserite al momento, perché ci vengono indicate direttamente dalla banca, nel momento in cui apriamo il conto, ma ogni banca fa come crede.

Cosa si fa con l’home banking

La gran parte dei servizi di home banking consentono di gestire il proprio conto corrente, effettuando bonifici e versamenti, spostando i nostri soldi su un conto deposito, o anche richiedere un prelievo di contante o un appuntamento presso uno sportello della banca. Ogni banca però propone ai suoi clienti anche numerosi servizi aggiuntivi, tra cui la possibilità di effettuare giroconto, pagamenti di bollettini postali o di moduli F23 o F24. Tramite l’ho banking è possibile anche verificare l’estratto conto dettagliato del nostro conto corrente, controllando tutte le operazioni già contabilizzate o ancora da contabilizzare. Oltre a questo è possibile gestire altri prodotti bancari, come ad esempio un mutuo o un prestito, una carta di debito, una carta di credito e così via.

Quanto costa l’home banking

Nella maggior parte dei casi il costo del servizio di home banking ha un costo compreso in quello del conto corrente, ad esempio una sorta di abbonamento mensile. In altri casi invece la banca fa pagare a parte le operazioni effettuate online o solo l’attivazione del servizio la prima volta che lo si utilizza. Le banche online invece spesso consentono l’accesso all’home banking in modo del tutto gratuito e in molti casi sono quelle che richiedono un costo minore ai loro clienti, spesso del tutto nullo. Alcune banche online invece non richiedono pagamenti ai clienti solo se utilizzano l’home banking, mentre le operazioni a sportello sono soggette ad un costo variabile, che può essere minimo o anche ammontare a 4-5 euro. Prima di aprire un conto corrente presso una banca conviene verificare tutte queste possibili voci di spesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *