Turchia, stretta monetaria: la Banca Centrale alza i tassi di interesse

Turchia, stretta monetaria: la Banca Centrale alza i tassi di interesse
Turchia, stretta monetaria: la Banca Centrale alza i tassi di interesse

Turchia, stretta monetaria: la Banca Centrale alza i tassi di interesse

In Turchia si prendono provvedimenti contro il brusco calo valutario che ha colpito in questi giorni diverse economie emergenti. Questa mattina è stato convocato un meeting straordinario della Banca Centrale Turca, si dovranno prendere decisioni per affrontare la caduta della Lira turca. Nell’incontro è stato deliberato l’aumento dei tassi di interesse, già ieri era in tarda serata era stata alzata la percentuale dell’overnight lending rate, da 7,75% è stato portato al 12%. L’azione non è stata approvata dal premier Tayyip Erdogan. Anche il tasso repo è stato alzato insieme all’overnight borrowing, la prima percentuale ha visto un rialzo al 10% dal 4,5% di base mentre l’ev.bo è stato portato all’8% dal 3,5%. Questo rialzo degli interessi dovrebbe arginare la caduta finanziaria generata dal calo di finanziamenti, in questo modo si blocca il ciclo di vendite sui mercati emergenti. Il governatore Erdem Basci, parlando dell’incontro straordinario della Banca Centrale della Turchia, ha affermato “nessuno dubiti del fatto che la Banca Centrale userà tutti gli strumenti a sua diposizione per raggiungere un target di inflazione al 5%. Il nostro obiettivo è quello di evitare il deterioramento dei prezzi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *