Euro, ecco come ha reagito alle parole di Draghi

Dopo la pubblicazione dei dati negativi di produzione industriale tedesca, l’euro ha subito un lieve rallentamento e una piccola contrazione. Tuttavia, ben presto la valuta unica europea è riuscita a riprendersi, fino a toccare un nuovo massimo oltre quota 1,1450 EUR/USD. Successivamente, l’euro è arretrato di nuovo, indebolito dai dati di produzione spagnoli, anch’essi negativi. […]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi