Prezzi oro ai massimi da 5 mesi

I prezzi dell’oro sono cresciuti ancora negli ultimi giorni, toccando un livello massimo da cinque mesi a questa parte: l’oro ha insomma svolto una funzione di rifugio sicuro con l’avvicinarsi delle vacanze di Natale, proprio mentre si verificava il crollo degli indici azionari statunitensi, che ancora una volta hanno toccato nuovi minimi per l’anno, spingendo così la domanda di metallo dorato. I futures sull’oro di febbraio di oggi hanno superato la media mobile a 200 giorni per la prima volta dallo scorso maggio, con un altro segnale di sviluppo rialzista del grafico.

A costituire altro elemento di supporto all’oro è anche il disagio sul mercato per la parziale chiusura del governo statunitense, lo shutdown, che potrebbe durare un po’ più a lungo delle previsioni. Il segretario del Tesoro americano Steve Mnuchin ha contattato le grandi banche statunitensi durante il fine settimana, assicurando dunque la disponibilità di liquidità. Tuttavia, le telefonate di Mnuchin alle banche hanno generato in parte l’effetto opposto, andando ad agitare il mercato, piuttosto che calmando.

Ricordiamo che i mercati azionari e finanziari statunitensi chiuderanno presto per le festività natalizie e che negli stessi frangenti la maggior parte dei mercati mondiali saranno chiusi per il giorno di Natale, dando così un po’ di ossigeno alle turbolenze attuali. I mercati sono anche un po’ preoccupati per le turbolenze nell’amministrazione Trump, con il capo del personale che si è dimesso.

A ciò si aggiungano le continue critiche di Trump alla Federal Reserve, etichettata di essere l’unico male per l’economia a stelle e strisce: un mix deleterio, che sta creando molta confusione nei mercati, e parecchio malumore…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi