Petrolio, calano gli stock americani

Stando a quanto affermato dall’American Petroleum Institute (API) con il suo ultimo dossier di aggiornamento, nel corso della scorsa settimana gli stock di petrolio greggio nel territorio degli Stati Uniti sarebbero diminuiti di 4,08 milioni di barili, con le stime di consenso che puntano verso un calo di 0,76 milioni di barili al giorno.

Ancora, il dossier API ha sottolineato come le scorte di benzina negli Stati Uniti siano nel contempo aumentate di 4,91 milioni di barili, mentre il consenso ha prodotto stime per un incremento di 1,09 milioni di barili al giorno. Ulteriormente, è stato affermato che le scorte dei prodotti distillati sono diminuite di 0,58 milioni di barili. L’API ha poi sottolineato come gli stock a Cushing siano aumentati di 2,08 milioni di barili.

Sempre in riferimento alle principali statistiche in corso di pubblicazione, oggi il Dipartimento dell’Energia americano (DOE) pubblicherà i suoi dati settimanali. Per il momento, le stime di consenso che sono state riportate da Bloomberg negli ultimi giorni stanno suggerendo una diminuzione settimanale dello stock totale di greggio pari a 0,5 milioni di barili, dopo il declino della settimana precedente di 1,85 milioni di barili. Si prevede inoltre che le scorte di benzina possano aumentare di 1,0 milione di barili, mentre gli stock di distillati dovrebbero diminuire di 1,5 milioni di barili.

Il settore attende altresì di conoscere gli esiti dell’imminente incontro tra il re saudita Salman bin Abdulaziz e il presidente russo Vladimir Putin, in programma per giovedì. È possibile che i due discutano in maniera approfondita di nuovi investimenti che potrebbero rafforzare le relazioni tra i due Paesi, e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *