Perché è così importante utilizzare broker di opzioni binarie regolamentati?

opzioni binarie

opzioni binarieSe proviamo a leggere una qualunque guida alla scelta del broker per opzioni binarie troviamo sempre una grande enfasi sul fatto che una delle caratteristiche principali di un broker è fatto di essere regolamentato. Sembra quasi che i compilatori di queste guide siano ossessionati dalla CONSOB per quante volte ripetono il concetto. Ma non si tratta di un’ossessione, si tratta invece di un consiglio preziosissimo che troppo spesso gli aspiranti trader ignorano.

Che cosa significa che un broker di opzioni binarie è regolamentato?

Partiamo dall’inizio, cioè analizziamo che cosa significa che un broker è regolamentato: significa che la CONSOB (o un’autorità equivalente di un altro paese europeo) ha verificato con cura che tutte le normative europee sulla protezione del cliente di servizi finanziari sono rispettate alla lettera. In altre parole, un broker regolamentato è un broker a cui è possibile affidare i propri soldi praticamente a occhi chiusi, senza nessun tipo di preoccupazione.

Che cosa succede con i siti non regolamentati?

Per dirla tutta, un sito non regolamentato non dovrebbe proprio esistere. Il trading di opzioni binarie è un’attività finanziaria e tutte le attività finanziarie possono essere condotte esclusivamente da broker regolamentati. Un intermediario non regolamentato sta facendo qualcosa contro la legge, che potrebbe in effetti essere sanzionato. Anche coloro che utilizzano i servizi di broker non regolamentati potrebbero, per assurdo, avere dei problemi legali e/o fiscali. Insomma, chi fa una scelta sbagliata non solo ha un’altissima probabilità di perdere tutti i propri soldi ma ha anche una probabilità (sicuramente più bassa) di essere chiamato a rispondere delle proprie scelte dalle competenti autorità). Una situazione assolutamente da evitare, anche considerando che oggi come oggi, i migliori broker come 24option o Anyoption sono regolamentati.

Il processo di regolamentazione all’interno dell’Unione Europea

Ormai le normative finanziarie europee sono strettamente integrate. Le autorità di controllo finanziario si scambiano continuamente informazioni sia a proposito dei broker regolamentati che di quelli non regolamentati. Secondo la direttiva MIFID, un broker regolamentato in un Paese dell’Unione è autorizzato ad operare anche in tutti gli altri paesi. E questo per noi italiani è davvero una benedizione visto che i broker che funzionano davvero sono tutti con sede in altri paesi dell’Unione Europea.

Allo stesso modo, le autorità di controllo si scambiano anche informazioni sui siti che non sono autorizzati ad operare. Ad esempio, andando sul sito CONSOB è possibile trovare un elenco di avvisi emessi da autorità di vigilanza europee contro broker che operano senza la necessaria autorizzazione.

Un broker regolamentato è sinonimo di guadagno?

Adesso che abbiamo capito che dobbiamo operare esclusivamente con broker regolamentati ci chiediamo se un broker regolamentato ci garantisce dei guadagni e la risposta è no. Un broker regolamentato ci garantisce onestà e affidabilità. Ma il fatto di guadagnare o meno dipende da noi, dalla nostra capacità di ragionare sull’andamento dei mercati. Non è assolutamente difficile, anzi. Ma è qualcosa che dipende da noi, non dal broker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *