Come ottenere un prestito

denaro

Ottenere un prestito di questi tempi non è cosa semplice, per farlo è necessario avere delle garanzie dimostrabili.

Il mutuo per la casa

Il mutuo per l’acquisto della prima casa è anche chiamato finanziamento finalizzato: si tratta infatti di un prestito che servirà esclusivamente per l’acquisto di un bene, ben precisamente dichiarato e identificabile. Questo tipo di mutuo può essere anche ipotecario, e basato strettamente sul valore dell’immobile da acquistare. Nel caso in cui il debitore non dovesse pagare, la banca si può rivalere pignorando l’abitazione acquistata con i soldi del mutuo. È considerato quindi un prestito a basso rischio, in quanto nel caso in cui il debitore non potesse pagare il creditore ha modo di riavere i suoi soldi, o parte di essi. Generalmente i mutui per la casa coprono solo l’80% del valore dell’immobile, quindi per accenderli è necessario essere in possesso di un anticipo, che può essere anche molto cospicuo.

I prestiti personali

Contrariamente ai mutui, che vengono concessi nel caso in cui si voglia acquistare un bene preciso e dichiarato, i prestiti personali non sono finalizzati. Si possono quindi richiedere anche semplicemente per avere maggiore liquidità in banca, o per consolidare precedenti debiti, in modo da saldarli e trovarsi con un’unica rata mensile da pagare. Generalmente l’ammontare dei prestiti personali è inferiore ai 50-60.000 euro, anche se molto spesso si tratta di cifre molto minori, intorno ai 10-15.000 euro.

I requisiti

In Italia gli istituti di credito garantiscono un prestito esclusivamente a residenti sul territorio nazionale maggiorenni. Spesso è dichiarata anche un’età massima, di solito inferiore ai 70 anni, anche se alcune finanziarie propongono finanziamenti anche a clienti di età maggiore. In questi casi è necessario stipulare un’assicurazione, che si occuperà di saldare il debito in caso di decesso del contraente. Per poter ottenere un prestito è necessario essere in possesso di un’entrata dimostrabile. Il caso più semplice e comune è quello in cui il debitore percepisce una pensione o uno stipendio; alcune persone però percepiscono mensilmente una rendita finanziaria o anche un affitto, che sono ritenuti garanzie sufficienti. Chi ha un lavoro a tempo determinato o è disoccupato avrà grosse difficoltà ad ottenere un prestito. I liberi professionisti invece dovranno presentare la dichiarazione dei redditi.

Le cessione del quinto

Un particolare tipo di prestito personale è la cessione del quinto: richiedibile solo da chi ha uno stipendio, consiste nel cedere alla finanziaria un quinto dell’emolumento, per saldare le rate del finanziamento. Maggiori informazioni le trovate su www.cessionedelquintok.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *