Le opzioni binarie sono una truffa?

mercati e finanza

mercati e finanzaIl successo delle opzioni binarie, la loro popolarità, i guadagni che consentono di ottenere, possono suscitare qualche sospetto che sotto sotto ci sia qualcosa di strano.
Chi non conosce questo strumento finanziario potrebbe pensare che le alte percentuali possibili siano un miraggio, e viene spontaneo domandarsi se, per caso, le opzioni binarie siano una truffa. La risposta è no, non lo sono.

Per approfondire la conoscenza delle diverse caratteristiche relative all’ attività di trading on line, rimandiamo alla lettura di questa risorsa web: http://www.opzionibinariefx.com/.

Il broker serio, una garanzia di qualità

In passato le opzioni binarie non erano regolamentate, solo dopo la loro grande diffusione l’UE ha avviato procedure di regolamentazione, in seguito alle quali i broker di opzioni binarie devono necessariamente essere riconosciute da una regolare licenza per operare nel mercato europeo. L’autorizzazione viene rilasciata dalla CySec, organo Cipriota, incaricato al controllo dell’attività dei broker di opzioni binarie.

I broker regolamentati devono sottoporsi a controlli di qualità periodici volti a garantire la qualità dei servizi, la trasparenza delle transazioni svolte nella piattaforma di trading, la sicurezza del capitale depositato dai trader. Questa condizione lascia immediatamente intuire e dedurre che le opzioni binarie non sono una truffa, bensì strumento di trading molto vantaggioso se si sceglie un broker affidabile e se si seguono delle regole precise.

Quanto premesso lascia fare una deduzione logica, ovvero che nella riuscita nel trading on line assume un rilievo di primo grado il broker con cui scegliamo di operare nel mercato.

La scelta del broker richiede una cura particolare e prima di individuare quello che fa al caso nostro, bisogna sapere quali sono i broker seri, individuarne i punti di forza. Non tutti hanno le stesse condizioni e ogni trader troverà un suo broker ideale. La presenza di un conto demo, la cifra destinata come deposito, la piattaforma ed il suo funzionamento, la possibilità di sfruttare i segnali. Tutto questo varia a seconda del broker che si sceglie.

 

Opzioni binarie: uno strumento semplice ma non scontato!

In tutta risposta a chi crede che la semplicità delle opzioni binarie nasconda qualche trappola infingarda, voglio dire che ‘semplicità’ non significa guadagni assicurati. E benché le opportunità di guadagno siano reali, per renderle concrete e costanti nel tempo si devono fare operazioni con una strategia alla base. Non si può essere discontinui o superficiali. Questo è un altro piccolo, grande “segreto” che non ha nulla a che vedere con trucchi e manovre da scoprire in qualche libro.

La semplicità riguarda piuttosto il meccanismo e le procedure degli investimenti, la dinamica delle tipologie delle opzioni binarie, la logica di fondo. In pratica, questo strumento prevede che si facciano delle previsioni sul trend dei prezzi di un asset finanziario, una coppia di valute, un’azione, una materia prima. La previsione riguarda la possibilità che il prezzo possa aumentare o diminuire entro un determinato arco di tempo. La domanda che ci si pone è ‘come capire e sapere se il prezzo di un bene andrà su o giù?’

Per costruire una strategia di trading e capire, intuire, intercettare le tendenze di mercato, si deve fare analisi, leggere i grafici, tenersi aggiornati con news dal mondo della finanza, ricorrere ai segnali di trading opzioni binarie.

Le Opzioni binarie: come funzionano e quali le tipologie

Le opzioni binarie prevedono delle previsioni sul trend di prezzo di un asset entro una certa scadenza. Se alla fine della scadenza, la predizione sulla tendenza del prezzo, sarà corretta si avrà un guadagno, in caso contrario la perdita del denaro.
L’elemento da considerare è il fatto che guadagno e perdita sono prestabilite fin dal principio, ancor prima di investire la somma di denaro sull’Opzione Binaria. Questo fatto rappresenta sicuramente un vantaggio per il trader.

Esistono diverse tipologie di opzioni binarie ed ognuna di loro ha un suo funzionamento:
High/Low – Alto/Basso – la più comune.
One Touch
Touch o No Touch;
Opzioni Range.

Quale asset scegliere per ricavare un profitto sicuro?

Sono tanti gli asset disponibili con cui fare trading binario. Ma la scelta dipende anche dal Broker con cui si compiono operazioni di mercato. Non tutti mettono a disposizione gli stessi asset.

La scelta avviene tra:

Titoli Azionari (azioni come Google, Apple, Amazon, Fiat, etc…).
Indici (IBEX-35, DAX-30, FTSE-100, etc…).
Valute (EUR/USD, EUR/JPY, GBP/USD, etc…);
Materie Prime (Oro, Argento, Petrolio, Caffè, etc…);

Non esiste un asset migliore di un altro e che possa assicurare profitti sicuri, la scelta dell’asset dipende dal singolo trader, da considerazioni e da valutazioni oggettive rispetto alla conoscenza del mercato di riferimento.

Il primo accorgimento riguarda la condizione di fare trading con asset che si conoscono bene dal punto di vista finanziario. Se non si conosce il mercato inutile imbattersi in investimenti che non possono andare a buon fine, se non per fortuita casualità.

Non si tratta di truffa né di fortuna, ma di una disciplina finanziaria che può essere gestita con delle conoscenze effettive.
Per fare delle scelte nel trading bisogna studiare ed analizzare i grafici, avere una conoscenza dell’analisi tecnica, mantenersi aggiornati con notizie sul mercato dell’asset scelto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *