Le 5 caratteristiche da controllare per scegliere un ottimo broker sui CFD (Contract For Difference)

broker

Il trading sui CFD continua a crescere in Italia e nel mondo. E di conseguenza, continua a crescere il numero di broker finanziari specializzati nella quotazione e nel trading di questi strumenti finanziari derivati.

Ma come scegliere il broker di CFD che fa al caso nostro? Questo articolo non è un recensione su questo o quel broker. Questo articolo segnala le 5 caratteristiche più importanti che andrebbero controllate prima di scegliere un broker CFD rispetto ad un altro. Iniziamo.

1) Spread

Come molti di voi sapranno, lo spread rappresenta il vero costo del trading CFD. Infatti, qualsiasi contract for difference è quotato con un prezzo bid ed un prezzo ask. Un prezzo di acquisto e un prezzo di vendita. La differenza tra questi 2 prezzi è lo spread, e rappresenta un guadagno per il broker e un costo per il cliente trader.

Dunque più sono ristretti gli spread, meglio è. Il consiglio è quello di controllare sempre l’ammontare degli spread prima di iscriversi a un broker di CFD.

2) Piattaforma di analisi grafica

Un secondo aspetto da controllare è sicuramente la piattaforma di analisi grafica. I broker CFD migliori offrono piattaforme di analisi grafica più professionali. Ovvero offrono piattaforme di analisi grafica in cui l’utente può analizzare gli asset dal punto di vista tecnico in modo completo.

E’ dunque meglio evitare broker che offrono piattaforme di analisi grafica troppo basiche. Potrebbero non essere all’altezza dell’analisi tecnica da svolgere.

3) Leva finanziaria

Il trading CFD si basa molto sull’utilizzo della leva finanziaria. La leva finanziaria è sia un vantaggio che un pericolo, perché ti permette sì di moltiplicare i guadagni. Ma anche di moltiplicare le perdite.

In linea generale, un broker CFD di qualità offre diverse leve finanziarie possibili ai propri utenti. Da leve molto basse a leve anche abbastanza alte. Cosicché i trader possano scegliere quale leva si adatti meglio al proprio profilo di rischio.

4) Commissioni sul prelievo

Alcuni broker nascondono delle commissioni sul prelievo del capitale. Ho scritto nascondono perché di questo si tratta: l’utente viene avvisato che questa commissione esiste proprio nel momento stesso del prelievo. Non il massimo.

I migliori broker CFD hanno commissioni nulle o al massimo molto basse sul ritiro del capitale.

5) Varietà di asset offerti

Infine, naturalmente un aspetto importante da controllare prima di scegliere un broker CFD è la varietà di asset offerti. Più asset sono offerti da un broker CFD, più strumenti su cui fare trading si hanno a disposizione.

Fonte: www.iltradingperte.com/2016/12/06/broker-online-cfd/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *