Investire nel lusso, buone prospettive per il futuro

Investire nel lusso nel corso del prossimo futuro? Potrebbe essere una buona idea, soprattutto sul medio – breve termine, grazie alla significativa revisione al rialzo delle stime di consenso in termini sia di utili per azione che di utili operativi e di ricavi per il 2017.

In particolare, i miglioramenti trovano fondamento nella presenza di un contesto macroeconomico che è fortemente contraddistinto da segnali incoraggianti a livello internazionale, con una previsione di crescita del prodotto interno lordo a livello mondiale pari a un livello compreso probabilmente nel range tra 3 e 3,5 punti percentuali nel 2017, e dunque in rialzo rispetto al 3 per cento con cui dovrebbe concludersi lo scorso esercizio.

Su tale comparto, peraltro, un positivo contributo dovrebbe arrivare ancora una volta dalla Cina, che costituisce di gran lunga uno dei tradizionali e più importanti consumatori di beni di lusso, la cui crescita economica è stimata ancora a un ritmo sostenuto, superiore al 6 per cento, anche se probabimlente in revisione lieve al ribasso rispetto alla crescita del 2016

In tal senso, si tenga conto come delle indicazioni importanti di ripresa si sono registrate già nella seconda parte dello scorso anno nel Paese asiatico. Se vengono analizzati i dati relativi alle esportazioni di orologi svizzeri, che spesso vengono utilizzati come punto di riferimento nell’indicazione che aiuta a comprendere come sarà l’andamento dei consumi dei beni di lusso, si può facilmente notare come la Cina abbia registrato un’importante miglioramento a partire sostanzialmente da maggio / giugno 2016, per poi accelerare la tendenza al rialzo sul finale d’anno.

Alla luce degli elementi che sopra abbiamo avuto modo brevemente di riassumere, è così possibile cercare di mantenere una view discretamente positiva sul settore per il 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *