Disoccupazione: tre milioni di scoraggiati che non cercano lavoro

Tre milioni di scoraggiati che non cercano lavoroDopo i dati di ripresa Bankitalia e il numero in crescita di cassaintegradi della CGIL arriva un altro studio che rivela una situazione di sfiducia lavorativa occupazionale.

La ricerca di Eurostat sul terzo trimestre del 2013 ha contato che in Italia ci sono quasi tre milioni di persone disponibili a lavorare ma che non cercano impiego perché sfiduciate, risulta essere il dato più alto nell’Unione Europea dove il dato compressivo è del 4,1%, l’Italia occupa il 13% come posizione rispetto agli altri paesi.
Analizzando i dati Eurostat sull’andamento dati sulla disoccupazione in Italia, si nota che nel terzo trimestre del 2013 i disoccupati erano 2,84 milioni con una tendenza in crescita dell’1,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche l’Unione Europea presentava un tasso di disoccupazione in crescita, la percentuale dei senza lavoro era del 10% con una tendenza in crescita di 0,2 punti.
Per il numero di sfiduciati l’ìItalia detiene il record, per sfiduciati si intende le persone che sono disponibili a lavorare ma non cercano impiego convinte di non trovarlo, il fenomeno ha raggiunto livelli alti sopratutto al Sud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *