Derivati, cosa sono le CDO

Quando si parla di tipologie di derivati ​​finanziari, probabilmente quelle ​​più noti richiamano alla mente le CDO, obbligazioni di debito garantite. Le CDO sono state d’altronde la causa principale della crisi finanziaria del 2008, rappresentando dei titoli il cui valore si basa sul rimborso promesso dei prestiti. All’interno di questa classe di titoli, una è costituita dai titoli garantiti da ipoteca: e, quando il mercato immobiliare è crollato nel 2006, così ha fatto anche il valore dei relativi asset.

Ad ogni modo, il tipo più comune di derivato è uno swap, ovvero un accordo per scambiare un bene o un debito con uno simile. Lo scopo è ridurre il rischio per entrambe le parti e, a dimostrazione di ciò, la maggior parte di questi sono swap su valute (per coprire il rischio cambio) o su tassi d’interesse (per coprire il rischio tasso). Ad esempio, un trader potrebbe vendere azioni negli Stati Uniti e acquistare uno swap in una valuta estera per coprire il rischio di cambio. Gli swap sono contratti OTC, non scambiati su un mercato regolamentato. Probabilmente, uno dei più noti e richiamati swap è il credit default swap, un contratto venduto per assicurare il default delle obbligazioni, di altri titoli di debito societario o di titoli garantiti da ipoteca.

I contratti forwards sono un altro derivato OTC. Si tratta di accordi per acquistare o vendere un’attività a un prezzo concordato in una data specifica in futuro. Le due parti possono personalizzare molto la loro negoziazione, generalmente per poter coprire il rischio su materie prime, tassi di interesse, tassi di cambio o azioni.

Un altro tipo di derivato particolarmente importante è il contratto futures. I più usati sono i futures su materie prime (e in particolar modo i futures sul prezzo del petrolio, che stabiliscono il prezzo del petrolio e, in definitiva, della benzina). Un altro tipo di derivato è l’opzione, che permette al contraente di acquistare o vendere l’attività a un determinato prezzo e data, senza averne l’obbligo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *