Cosa è una opzione binaria?

option

optionIl termine ‘opzione’ indica – generalmente – la possibilità di scelta tra due o più soluzioni. Nel mercato finanziario, l’opzione è uno strumento derivato che dà a chi la sottoscrive pieno diritto di vendere e acquistare il titolo sul quale l’opzione è stata emessa.
In sintesi, l’opzione è un contratto che conferisce una facoltà di scelta, caratteristica che contraddistingue l’opzione rispetto agli altri strumenti finanziari.
L’opzione è anche un contratto che avviene tra un acquirente ed un venditore, alla cui scadenza l’acquirente può scegliere di acquistare (opzioni call) o di vendere (opzioni put) ad un determinato prezzo stabilito in origine (strike price), un’attività (sottostante) come materie prime, titoli azionari o valute etc… E’ reso necessario, ai fini di questa contrattazione, che l’acquirente dell’opzione riconosca al venditore il pagamento di un premio (somma di denaro).
Cosa è un sottostante dell’opzione? I sottostanti possono essere un titolo azionario, un tasso di cambio, indici o materie prime come oro, argento, petrolio etc…

Le Opzioni Binarie

Un’opzione binaria è un tipo di opzione che presenta molteplici vantaggi che ora illustriamo:

A differenza delle opzioni tradizionali nelle binarie il guadagno viene stabilito in un ammontare fisso, pertanto il trader sa sempre – fin dal momento dell’acquisto dell’opzione – qual è il suo potenziale profitto o l’eventuale perdita.
Le opzioni binarie rappresentano un’opportunità per i trader che devono soltanto prevedere il trend futuro dei mercati sui quali si vuole investire: due sole alternative da cui deriva il nome “binario”.
Le opzioni binarie sono strumenti d’investimento che si addicono anche a trader non ancora professionisti, che devono solo formulare delle previsioni sul possibile andamento di un asset (indice, titolo azionario, materia prima, valute) con due sole alternative possibili.
A seconda del tipo di opzione binaria che si sceglie, i possibili scenari sono i seguenti:
Alto – Basso (High/low)
Tocca – Non tocca (One Touch)
Dentro – Fuori (Intervallo)
A prescindere dal tipo di opzione, ogni azione d’investimento consisterà sempre nel tentare di prevedere correttamente il trend di un asset con sole due possibili alternative.

Tipologie di opzioni binarie

Opzioni High/low: si tratta di prevedere se il prezzo iniziale di acquisto dell’asset risulterà più alto o più basso del prezzo che questo avrà alla scadenza dell’opzione.

Opzioni One touch: si tratta di prevedere se il prezzo iniziale di acquisto dell’asset supererà o meno una certa soglia di prezzo entro la scadenza.

Intervallo: si tratta di prevedere se il prezzo iniziale di acquisto dell’asset resterà o meno entro uno specifico intervallo di prezzo ad una data scadenza.

In tutte e tre le tipologie di opzioni, l’investimento consiste sempre nella scelta di una direzione oppure di quella opposta che prenderà il titolo su cui poggia l’opzione, in pratica se il suo prezzo crescerà o diminuirà, se supererà una soglia di prezzo o no, se rimarrà all’interno di un intervallo o no.

Come si fa ad investire con le opzioni binarie?

Per investire con le opzioni binarie è sufficiente scegliere un intermediario o broker online e aprire un conto. Inizialmente sarebbe opportuno avviarlo in modalità demo, con soldi finti, per far pratica di trading. E’ possibile anche iniziare con del denaro reale, ma è consigliabile investire un piccolo importo. Dopo ciò, possiamo scegliere il nostro asset preferito, un indice, valute, un’azione o materia prima, e se investire su opzioni High-Low, One touch, o Intervallo.

A seconda del broker, i tasti di scelta possono avere nomi diversi: Su/giù o Call/put invece che High/Low – Alto/Basso.

Un esempio di investimento in opzioni Binarie

Poniamo il caso di voler investire sull’asset coppia di valute EUR/USD (euro/dollaro)  quotata 1,32555, e di scegliere una tendenza al rialzo, quindi pensando che l’Euro si apprezzerà sul dollaro e investendo sull’acquisto di una call.
Se alla scadenza il prezzo della coppia EUR/USD sarà sueriore a 1,32555, anche di un solo millesimo di euro, l’opzione si chiuderà con profitto ed il broker ci riconoscerà un guadagno fisso che può variare tra il 70% e il 95% dell’investimento. La percentuale di profitto sarà sempre visibile sia prima che durante l’investimento.
Se alla scadenza il prezzo risulta inferiore a 1,32555, la posizione si chiude in perdita e si perde il denaro investito. In questi casi la maggior parte dei broker rimborsa una parte del premio investito, dal 10% al 20%.
Tipicamente gli investimenti in opzioni binarie hanno scadenze molto brevi che vanno dai 15 minuti alle 24 ore. In pratica è possibile investire sulla possibilità che un titolo salga o scenda di prezzo entro un arco temporale di 30/60 minuti o di un’intera giornata. In alcuni casi certi broker consentono anche di negoziare opzioni binarie con scadenza di una settimana e perfino di un mese.
Per approfondire questo argomento ed imparare ad investire senza rischi, si consiglia di affidarsi ad una buona guida alle opzioni binarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *