free stockQuando si inizia a fare Forex trading per la prima volta è molto importante non commettere gli errori tipici dei neofiti, che potrebbero pregiudicare la sostenibilità della propria strategia di lungo termine. Ma come fare?

In primo luogo, è bene iniziare gradualmente, facendo trading con i piccoli importi di denaro e costruendo così lentamente il proprio portafoglio d’investimento. Inoltre, è bene limitare il numero di posizioni aperte alla volta. Più posizioni hai, invece più difficile sarà per te valutarle con attenzione, rendendo così più facile andare incontro a delle perdite.

Ti consigliamo poi di utilizzare l’ordine Stop-Loss. Questo è probabilmente il consiglio più importante che ogni professionista del forex trading vorrebbe avere nel momento in cui ha iniziato a operare. Indipendentemente dalla propria strategia, infatti, dimenticare l’ordine di Stop-Loss significa non limitare le proprie perdite. Avere un ordine di Stop-Loss aiuta ad eliminare le perdite, soprattutto quando i tassi di cambio variano inaspettatamente.

Ancora, suggeriamo di seguire la c.d. regola del 1/6. Per evitate il rischio di rimanere intrappolati nell’eccitazione del trading, gli esperti sconsigliano di rischiare più di 1/6 del proprio capitale di trading gratuito, soprattutto quando non ci si sente completamente fiduciosi.

Ricordati poi di attenerti alla tua strategia: i buoni trader hanno il proprio piano di riferimento, e fanno ogni sforzo per tenere dritta la barra. Scrivi il tuo piano su un foglio e seguilo sistematicamente. Scrivi i prezzi di ogni trade e perché hai selezionato una particolare strategia per analizzarla in seguito.

Ti suggeriamo ancora di seguire le tendenze, evitando di giocare contro la tendenza. Inoltre, nella maggior parte dei casi, fare le operazioni in controtendenza comporterà delle perdite. Meglio invece analizzare la tendenza e cercare un’utile posizione prima di fare la tua mossa!

Ulteriormente, vale la pena di notare che ogni mercato estero ha diversi sistemi di tracciamento e grafici. Inoltre, è fondamentale differenziare i tempi multipli prima di effettuare ogni scambio. Ad esempio, è possibile controllare il giorno e l’ora sui grafici per identificare il momento migliore per l’apertura e la chiusura delle posizioni. Inoltre, i grafici settimanali sono ideali per osservare le tendenze.

Infine, condividiamo come le tendenze si sviluppano rapidamente come il numero dei trader che le seguono. I trader principianti dovrebbero essere sempre pronti ad identificare quando la tendenza inizia anche sulla base dei volumi, e utilizzare tali dati a proprio favore.

Pubblicato da Roberto Rossi

Roberto Rossi: Consulente finanziario ed esperto di forex, lavora nel settore dal 2005, prestando servizi di assistenza personalizzata ed erogando focus previsionali sui cambi valutari, commodities e altre forme di investimento. Scrive per alcuni noti network nazionali economico – finanziari, e si dedica alla cura di progetti editoriali del comparto patrimoniale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi