Chiusura FTSE MIB: l’influenza AQR e i movimenti bancari

ftse mibLa chiusura FTSE MIB della Borsa milanese oggi ha seguito l’andamento incerto e negativo globale spiazzato dall’incerta situazione delle economie emergenti e dal calo delle valute, in particolare del pesos Argentino. L’indice FTSE MIB ha oggi sfiorato il 48% negativo di discesa e verso la fine della giornata ha registrato un leggero incremento che ha fermato la caduta e ha attestato il valore giornaliero su un indice di variazione di -85, 41 punti, 0,44% e 19.273,58 di mercato. Tra le componenti troviamo in crescita sempre Telecom e Fiat,, Mediaset e Intesa, Luxottica resiste tra le società quotate in positivo, mentre la discesa del valore di mercato viene registrato dai principali istituti bancari: Popolare, Ubi, MPS. Tra gli indici negativi troviamo anche Enel Green che comunque registra un cross positivo. A salvare la situazione dei diversi istituti l’operazione di ricapitalizzazione bancaria in vista dell’A.Q.R. La giornata di domani si prevede dinamica e movimentata anche per via del calo dello Spread che oggi ha toccato i 222 punti base.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *