Che ne pensate del trading online?

finanza soldi

finanza soldiQuali sono le opinioni generali diffuse in rete sul trading online? Sarebbe utile raccoglierle tutte per poter pubblicare un libro che racconti soltanto la storia del trading visto dai trader.

Potrebbe essere la guida delle guide perché non parlerebbe di opinioni “morte”, passive, ma di trading effettivo, che può fare la differenza fra chi lo fa tanto per… e chi lo sceglie come principio di guadagno e di interesse.

Le opinioni per imparare il trading sono tutti quei punti di vista di chi lo ha sperimentato in prima persona, anche collezionando casistiche negative che possono aver scoraggiato a continuare una simile avventura finanziaria. Ma anche in questo senso ci fa comunque piacere poter contare su pareri discordanti per costruire una superopinione che sia quel contenitore assoluto arricchito di più tendenze. Non serve solo conoscere chi ce l’ha fatta ma anche chi non ce l’ha fatta. Perché dagli errori altrui si può imparare tanto, molto di più, almeno a non ripercorrerli.

Non ci si può improvvisare trader, su questo non ci sono dubbi. Fare trading con le opzioni binarie, ad esempio, visto che è uno degli strumenti più popolari al momento, ne comporta la conoscenza approfondita, soprattutto quella delle basi del funzionamento dei mercati per scoprirne segreti e strategie, al fine di ottenere profitti.

Questo è importante se ci occupiamo di trading e se vogliamo renderlo il più profittevole possibile.


Opinioni a parte, è importante stabilire i criteri fondamentai per la scelta dei sottostanti o
 asset nel trading binario, uno strumento iperutilizzato perché semplice e molto remunerativo. Attenzione però sempre a non confondere le potenzialità con il rischio improduttivo. 


Il primo step da compiere e sul quale puntare sempre è la conoscenza degli asset/strumenti sottostanti con cui operiamo attraverso le opzioni binarie. Gli asset rappresentano i beni o i titoli sui quali è possibile fare i nostri investimenti, quindi conoscerne le caratteristiche è molto importante per svolgere il trading in modo efficace. Cosa pensa la maggiorparte dei trader al riguardo? Prima di interessarci delle opinioni altrui, seppure determinanti in un certo modo, è opportuno conoscere degli asset:

  1. Caratteristiche e movimento;
  2. differenze;
  3. fattori che possono influenzarli;
  4. miglior asset per investire in un mercato particolare.

Gli asset non sono tutti uguali, ognuno ha delle sue peculiarità che ne fanno un elemento diverso dagli altr, e conoscerli equivale ad aumentare le probabilità di successo nel trading binario e, quindi, anche dei profitti.

Uno dei fattori più importanti sui cui concenrtrarsi è l’orario di negoziazione. Fate attenzioni ai fusi orari come anche agli orari migliori per investire su un asset piuttosto che su altri.


Supponiamo che si voglia fare trading con le azioni. Gli orari migliori per operare con le azioni sono offerti dall’apertura della borsa di Wall Street a New York. L’orario di apertura è dalle 9.30 alle 16.00. Poi bisogna seguire l’ FTSE di Lontra (15.30) e il Dax di Francoforte (16.30).


Un altro aspetto fondamentale che va tenuto sotto controllo quando si opera nel trading binario riguarda la sovrapposizione di orari tra Europa e Asia, Londra e New York, che rende il mercato molto volatile. All’ora italiana, questo interessa la fascia oraria compresa tra le 7 e le 10 circa.


Bisogna fare una distinzione tra le valute principali, caratterizzate da un maggiore volume di scambio, come EUR/USD e le valute secondarie che possono aiutarci a fare un trading diverso, se più adeguato alle nostre inclinazioni. Non tutti i broker, tuttavia, presentano un’offerta di valute che include anche quelle secondarie. Molti investitori, ad esempio, preferiscono fare trading sul mercato asiatico, ma non è detto che trovino broker che offrono questa possibilità.

Le opinioni sono soggette alle esperienze personali, ma non solo, anche alle proprie attitudini, quindi sarà bene vagliare sempre quelle che sono troppo integraliste e cercare con curiosità quelle che si mostrano più aperte alle rivisitazioni. Perché il mercato è volatile e mai come in questo caso occorre esserlo anche noi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *