Bitcoin: l’economia digitale entre nelle botteghe italiane

bitcoin
bitcoin

bitcoin

La Bitcoin è un prodotto dell’evoluzione digitale e del modo di fare economia che ha generato. La famosa moneta digitale si usa attraverso specifici programmi e viene supportata a livello strumentale da delle aziende che garantiscono l’utilizzo in portafoglio da parte dei risparmiatori. Ancora non è arrivata una legislazione globale e ufficiale, le Consob nazionali ancora si devono dichiarare ufficialmente su questo tipo di valuta che non ha nessuna banca centrale, ente governativo o di controllo unico e centralizzato. Negli Stati Uniti, in Canada e nel Nord Europa viene accettata come moneta di pagamento, dall’Asia (Cina in particolare) sono nate realtà di e-commerce che si basano sul pagamento con questa moneta. Anche l’Italia si apre a questa novità grazie alla curiosità e allo spirito di innovazione di alcuni imprenditori. Partendo dal Trentino, l’Antica Bottega Boschetti ha aggiunto un cartello vicino all’orario di apertura: “Bitcoin Accept Here”. Il gestore racconta la sua esperienza sul sito di Repubblica spiegando che l’iniziativa è nata grazie al figlio più grande appassionato di informatica: “ci siamo detti che ci avrebbe messo un po’ in mostra e credo che siamo i primi parrucchieri in Italia, i secondi in Europa, dopo uno in Polonia. Un mese fa in Italia si poteva pagare così in 45 posti, adesso mi pare un centinaio. Magari sarà il futuro”. Non è solo il nord a vedere l’espasione di utilizzo della Bitcoin, sono nate realtà commerciali anche in Calabria e Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *