Arcelor Mittal, utili record nell’ultimo trimestre

arcelormittalArcelor Mittal ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con degli utili record, ma confermando una sensazione di debolezza per quanto concerne le prospettive per fine anno. In particolar modo, quello che è ad oggi, e a tutti gli effetti, il più grande produttore mondiale di acciaio, ha annunciato di aver chiuso il trimestre con un utile netto di 700 milioni di dollari rispetto alla perdita dello stesso periodo dell’anno precedente.

Il risultato è stato sostenuto da un recupero dei prezzi delle materie prime, ma la società lancia un warning riguardo all’utile degli ultimi tre mesi dell’anno, che potrebbe registrare una correzione in scia all’evoluzione dei prezzi del carbone.

Senza sbilanciarsi sull’ultima parte d’esercizio, Arcelor Mittal ha annunciato di aver archiviato il terzo trimestre con un risultato operativo (EBITDA) pari a 1,9 miliardi di dollari, che rappresenta il massimo degli ultimi due anni ed evidenzia un incremento del 40 per cento anno su anno. Piuttosto cauto è però l’outlook per l’ultimo trimestre, dato che il management prevede un nuovo calo dei prezzi dell’acciaio e un aumento dei costi del carbone, una delle materie prime necessarie proprio per la lavorazione dell’acciaio.

In termini di fatturato, il terzo trimestre si è chiuso con un calo delle vendite pari al 6,8 per cento anno su anno a 14,5 miliardi di dollari, che in termini di produzione si sono tradotti in 22,6 milioni di tonnellate di acciaio e 13,7 milioni di tonnellate di acciaio iron ore.

Occhi aperti dunque sugli ultimi tre mesi d’esercizio, soprattutto dopo che la società ha lanciato il suo warning sui profitti: un chiaro segnale di come siano particolarmente sfidanti le condizioni che il colosso dovrà affrontare nelle prossime settimane…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *