Apertura settimanale del dollaro: tra clima e contratti non agricoli

Dollaro apertura settimanale
Dollaro apertura settimanale

Dollaro apertura settimanale

L’apertura settimanale del dollaro sull’euro si prospetta positiva nell’indice di variazione (+0,0061 con valore percentuale dello 0,45%) ma un cross negativo dal valore di prezzo mercato ad 1,3669 punti, il cross risulta in discesa. L’Us Dollar Index (DXH$) invece è negativo nella variazione (-0.33 con -0,41%), un cross in salita che ha però registrato un calo vertiginoso dalle ore 16 dopo un picco giornaliero che aveva superato il punto 81.10. Stati Uniti ed Europa sono le zone storiche di dominanza del mercato e degli scambi commerciali, la crisi economica esplosa nel 2008 e i cambiamenti strutturali dell’economia, della finanza e della globalizzazione in generale hanno portato le due aree a vivere momenti di vero sconforto che tutti noi chi nel piccolo o nel grande abbiamo sperimentato. Sono emerse nuove aree, Cina e Giappone si sono sempre contese nella corsa finanziaria e hanno visto in questi anni momenti storici di corsa negli indici e momenti di stasi e caduta valori, lo Yen è una moneta in forte svalutazione e tuttavia continua ad essere la moneta di scambio principale degli investitori asiatici. Per Usa ed Europa si registrano segnali di ripresa forte e la governance americana ha voluto sottolineare questa ripresa con la nuova politica monetaria, la Fed si sviluppa in seguito ai dati positivi degli indici lavoro. In questo momento a rimettere in crisi l’economia e la forza dollaro sono i libri paga non agricoli che hanno registrato un risultato deludente, sono scesi di numero i licenziamento e il Governo Federale ha aumentato il deficit di bilacio nonostante un miglioramente del punteggio ricavi attestato al 10.9%% positivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *